I consigli del Dr. Massimo Defilippo

I consigli del Dr. Massimo Defilippo

Rimedi naturali per il mal di schiena

Il mal di schiena è un disturbo frequente tra gli adulti e gli anziani, ma a volte si verifica anche tra i giovani. Alcuni sintomi del mal di schiena sono: dolore alla schiena o ai fianchi, movimenti ridotti della colonna vertebrale e difficoltà a dormire. Il dolore lombare può verificarsi a causa di una contrattura muscolare, vita sedentaria, artrite, traumi, sforzi fisici eccessivi, posizione seduta scorretta e gravidanza. Il mal di schiena può rendere difficili i movimenti, per esempio il piegamento in avanti, l'inclinazione laterale e la rotazione. I trattamenti naturali possono diminuire il dolore e quindi migliorare la vita quotidiana.

Come curare il mal di schiena

Secondo alcuni studi le persone che si curano in modo naturale hanno meno complicazioni rispetto a quelle che effettuano terapie farmacologiche, iniezioni epidurali ed eventualmente l'intervento chirurgico troppo presto. Nel 90% dei casi il mal di schiena scompare entro 5 settimane, l'infiammazione acuta dura circa 2 giorni (48/72 ore), ma in certi casi può cornicizzare o recidivare.

Si possono provare queste strategie per diminuire il dolore nel minor tempo possibile:

  1. Migliorare la postura. Cercare la postura che causa meno fatica muscolare alla schiena. Per questo, bisogna stare dritti con il peso del corpo ben bilanciato sui piedi. Un plantare ortopedico può correggere l'appoggio del piede e migliora indirettamente la postura di tutto il corpo. Cercare le posizione meno stressante e più comoda anche da seduti. Nella maggior parte dei pazienti, il rotolo lombare Mckenzie permette di rimanere seduti per ore nella stessa posizione senza sentire fastidio o fatica.
  2. Massaggio per diminuire il dolore. Chiedere ad un'altra persona di massaggiare la zona dolorosa. Per il massaggio alla schiena si possono usare creme o oli ma bisogna stare attenti perchè possono causare irritazioni cutanee dopo qualche applicazione.

Effetti dei farmaci per la terapia del mal di schiena

Alcuni medici possono prescrivere dei farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), paracetamolo e oppioidi per il dolore cronico. Se questi farmaci possono dare beneficio alla schiena, il loro effetto è solo temporaneo perchè il dolore prima o poi tornerà e in alcuni casi può anche peggiorare.In più, i farmaci usati per diminuire il dolore alla schiena causano frequentemente gravi effetti collaterali. Ad esempio i FANS (usati molto spesso) aumentano di due - quattro volte il rischio di attacco di cuore,ictus,problemi cardiovascolari e possono anche causare:

  1. Aumento della pressione,
  2. Problemi gastrointestinali,
  3. Disturbi renali.

Bisogna sapere che questi effetti collaterali possono verificarsi coi FANS (come Celebrex) ma anche da altri farmaci da banco come l'aspirina, Advil e Motrin.

Esercizi per il mal di schiena

L'esercizio fisico aiuta a rinforzare i muscoli della schiena e quindi a diminuire il dolore. Ci sono alcuni esercizi per il mal di schiena che possono essere svolti spesso. Gli esercizi base sono semplici movimenti che aiutano a rinforzare e a migliorare la postura del corpo e a risolvere la causa principale del dolore alla schiena, cioè la debolezza dei muscoli paravertebrali (che si inseriscono sulle vertebre) causata da una vita sedentaria e da una  posizione seduta scorretta. Questi esercizi si concentrano sui muscoli addominali (core) i muscoli posteriori della coscia, glutei, dorsali e lombari.

L'attività sportiva più utile per il mal di schiena è il pilates per migliorare il coordinamento dei muscoli durante i movimenti e rafforzare la muscolatura addominale e lombare. Durante i movimenti molte persone contraggono dei muscoli che non servono per mancanza di coordinazione motoria. Gli esercizi devono rafforzare e allungare la parte anteriore del corpo (spesso troppo corta) e rinforzare la parte posteriore della schiena migliorando i movimenti del corpo. La sedentarietà può causare il mal di schiena e questo tipo di attività è molto importante per ridurre il dolore.

Yoga

Secondo uno studio le persone con dolore lombo-sacrale che fanno yoga una volta a settimana per tre mesi hanno una funzionalità migliore della schiena rispetto alle persone che si curano solo con terapie fisiche o medicine. Tuttavia spesso le persone che praticano yoga devono curare il mal di schiena, i motivi possono essere:

1) Eccessiva elasticità muscolare e dei tessuti connettivi che non riescono a stabilizzare la colonna vertebrale

2) Esecuzione degli esercizi non corretta.

Massaggi

Il massaggio è una terapia che può diminuire il mal di schiena (e altri tipi di dolore) ma anche l'ansia. La medicina tradizionale riconosce i benefici del massaggio, è una terapia usata di frequente anche nei pazienti operati.
Il massaggio rilascia endorfine che aiutano a rilassare i muscoli, diminuisce il dolore e riduce lo stress perché abbassa i livelli di alcune sostanze chimiche (come il cortisolo e la noradrenalina). Riduce anche gli effetti negativi dello stress: rallenta la frequenza cardiaca, la respirazione, il metabolismo e diminuisce la pressione sanguigna troppo alta.

Manipolazioni e osteopatia

La terapia manuale è molto utile per sbloccare le articolazioni, liberare i nervi ed eliminare le contratture. L'osteopatia è particolarmente efficace perché agisce a livello craniale, viscerale e sull'apparato muscolo-scheletrico. I terapisti manipolano le vertebre, i muscoli e gli organi del corpo per ridure le retrazioni, migliorare la flessibilità e ottenere un effetto indiretto sui nervi.

Ecco i recapiti per avere una consulenza privata con il Dr. Massimo Defilippo

Cell. 333/2699752

E-mail: defilippo.massimo@gmail.com

Sito internet: www.fisioterapiarubiera.com

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/fisioterapiarubierese/

Massimo Defilippo è laureato  in Fisioterapia alla Facoltà di Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Catanzaro nel 2008. Ha partecipato alle attività ambulatoriali e di degenza dei Servizi  Riabilitativi delle principali Aziende ospedaliere di Reggio Emilia e Catanzaro. E’ specializzato in terapia manuale e osteopatia. Lavora nel suo ambulatorio privato di fisioterapia e riabilitazione effettua terapie manuali e strumentali.

[Fonte immagine: Dr. Massimo Defilippo]

 

Potrebbe interessarti anche...